Current language: Italiano

        Sistemi robotizzati nel settore food & beverage

        Sistemi robotizzati nel settore food & beverage

        L’utilizzo di sistemi robotizzati nelle industrie del Food & Beverage ha certamente comportato un’ottimizzazione delle attività sia durante le fasi di trasporto che confezionamento.

        Quali sono i vantaggi e quali le tipologie di robot del mercato alimentare? 

         

        Vantaggi nell’uso di sistemi robotizzati

        Una crescita esponenziale registrata dall’utilizzo sempre maggiore di soluzioni automatizzate che, grazie a sistemi robotizzati, hanno permesso una rapida adattabilità.

        L’utilizzo di questi sistemi apporta grandi benefici nei processi di confezionamento e imballaggio.

        I robot sono altamente precisi nelle operazioni di picking e packing: una maggior precisione consente una riduzione degli errori e una qualità maggiore.

        Grazie alla capacità di operare ad alta frequenza, le operazioni ripetitive mantengono gli stessi standard qualitativi richiesti. I sistemi a supporto delle attività di confezionamento, inoltre, sfruttano la velocità di esecuzione dei bracci robotici. Questo comporta un conseguente aumento della produzione e un’adattabilità più efficace alle richieste di mercato.  I sistemi infatti sono veloci e accurati, offrendo un valido supporto nella riduzione dei cicli di lavoro.

        Oltre a ridurre i tempi, i sistemi sfruttando l’estrema precisione delle operazioni anche nel dosaggio e nelle azioni di packaging. In alcuni casi vengono affiancati sensori di posizione e di rilevamento 3D per controllare la qualità finale del prodotto. Esistono sistemi di visione che collegati a software di riconoscimento individuano i prodotti difettati grazie a un controllo qualità continuo. Inoltre, per via della loro flessibilità, possono essere programmati per gestire svariate tipologie di imballaggio.

        I robot si rivelano abbastanza versatili, tanto da consentire continuità anche affiancati ad altre macchine nei vari processi. I processi industriali possono dunque beneficiare di un incremento della sicurezza del prodotto finale e di un rischio contaminazione molto basso.

        industrial-automation-and-robotics-in-modern-indus-2023-12-13-23-18-46-utc

        Quali tipologie di robot esistono sul mercato?

        I robot possono essere integrati in ogni parte del processo industriale, a partire da operazioni primarie a quelle finali come la pallettizzazione.

        Si possono realizzare dunque soluzioni automatizzate sia modulari che complete, customizzate secondo le richieste delle imprese. Quelli articolati sono fra i più diffusi e li ritroviamo nelle linee dedicate al confezionamento. 

        Tra le tipologie di robot a supporto delle attività automatizzate troviamo:

        I bracci robotici, versatili e altamente precisi. Estremamente flessibili, consentono un movimento multidirezionale e adatto a diverse esigenze.

        I robot delta, anch’essi veloci e dal movimento accurato. In contesti ad alta produzione, riescono a soddisfare le richieste per packaging di piccole dimensioni.

        I robot collaborativi, chiamati anche Cobot, sono realizzati per lavorare in collaborazione con il personale della produzione. Grazie a sensori avanzati possono rilevare la presenza degli esseri umani e consentire un flusso di lavoro sicuro e privo di pericoli.

        Sistemi di visione artificiale, altamente specializzati per rilevare eventuali imprecisioni o errori nella fase di imballaggio. Molto affidabili, realizzano un controllo qualità estremamente preciso.

        Robot specifici per settori, realizzati per determinate funzioni e per determinati contesti di riferimento.

         

        Nuove sfide del mercato alimentare: il packaging sostenibile

        Le nuove sfide nel settore imballaggio richiedono sistemi per ottimizzare le operazioni e l’efficienza energetica dei macchinari. 

        I robot, oltre ad assicurare una maggiore sicurezza e tracciabilità degli alimenti, consentono una produzione più sostenibile e con meno sprechi. Da ormai qualche anno anche l’imballaggio è oggetto di attenzione da parte dei consumatori, che ricercano un packaging “ecosostenibile”.

        È importante che sia prodotto con materiali biodegradabili e totalmente riciclabile, meglio ancora se derivante da fonti organiche. Molti consumatori optano per un imballaggio eco-friendly proprio perchè il loro acquisto contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2. Si prediligono materiali come carta, cartone, polpa di cellulosa, bioplastiche compostabile e materiali innovativi.

        Oltre all’utilizzo di questi materiali per il confezionamento, l’imballaggio e la spedizione, molte imprese influenzano i consumatori con pratiche più green.

        La responsabilità nei confronti dell’ambiente si sta trasformando in una crescente consapevolezza. 

        La sostenibilità, oltre a guidare le abitudini di consumo, diventa un’opportunità per le imprese che desiderano avvicinarsi a clienti sensibili alla causa.

        Related Posts

        Digital transformation: la logistica 4.0

        Un nuovo paradigma nella gestione della logistica inizia a delinearsi nelle imprese che vogliono...

        Read more

        Idrogeno, la nuova risorsa dei settori industriali

        Le potenzialità e le criticità connesse alla produzione dell’idrogeno sono argomenti che negli...

        Read more

        La qualità dell'aria compressa nel settore Food & Beverage

        Una delle tecnologie più sicure e affidabili è l’aria compressa, utilizzata da moltissime imprese...

        Read more